il Maestro e un margarida

c’è una verità elementare, la cui ignoranza uccide innumerevoli idee e splendidi piani: nel momento in cui uno si impegna a fondo, anche la provvidenza allora si muove. infinite cose accadono per aiutarlo, cose che altrimenti mai sarebbero avvenute… qualunque cosa tu possa fare, o sognare di poter fare, incominciala. l’audacia ha in sè genio, potere, magia. incomincia adesso. J. … Continua a leggere

la nebbia c’è… e non si vede

secondo l’insigne filosofo tedesco leibniz quello in cui viviamo è il migliore dei mondi possibili. ecco: nel migliore dei mondi possibili valerio scanu vince il festival di sanremo. in quello immediatamente inferiore pupo, il principe ed il tenore con il ciuffo a zampa di gallina sono vostri cugini di primo grado. mi sa che ci è andata pure di culo.

non c’è pace tra gli ulivi

ho letto una volta che gli antichi saggi credevano che nel corpo ci fosse un ossicino minuscolo, indistruttibile, posto all’estremità della spina dorsale. si chiama luz in ebraico e non si decompone dopo la morte nè brucia nel fuoco. da lì, da quell’ossicino, l’uomo verrà ricreato al momento della resurrezione dei morti. così, per un certo periodo, ho fatto un … Continua a leggere

la soluzione può essere il problema*

c’era una volta… un tizio che aveva una vite d’oro al posto dell’ombelico, fin dalla nascita. per vent’anni consultò i dottori e gli specialisti di tutto il mondo per riuscire a liberarsi della vite, ma senza successo. un giorno, mentre si trovava in un paese esotico, incontrò per caso uno stregone, il quale gli diede una pozione puzzolente. tizio la … Continua a leggere

verso l’eden

non senza una qualche sorpresa ho scoperto che esiste qualcosa di più impegnativo -fisicamente- della visione di un film di costa-gavras: il triathlon. ovvero l’arte di annientarsi fisicamente al modico costo d’iscrizione di 10 euro. visioni mistiche comprese nel prezzo.

kill grill

dopo aver trascorso più di tre ore a cucinare carriole di carne alla griglia per i componenti ed i collaboratori dello studio, ho passato giorni a guardarmi improvvisamente alle spalle, con fare circospetto, mentre camminavo per strada. temendo di essere inseguito. da un barbecue.